Amazon Go, il supermercato del futuro che non prevede casse


Amazon, una delle più grandi aziende americane per il commercio elettronico, sempre più interessata a cosa offre il mondo dell’offline, ha deciso di progettare e sviluppare un’idea molto innovativa: un supermercato del futuro dove il consumatore entra, effettua il suo acquisto e si avvia all’uscita senza dover passare per le casse.

Si tratta di Amazon Go, un vero e proprio grande negozio (assolutamente non virtuale) dove i consumatori accedono passando allo scanner un codice disponibile sul loro smartphone. Il codice si trova sullo smartphone grazie al download dell’applicazione che Amazon ha appositamente creato.

Una volta dentro, un sistema di algoritmi, i cui dettagli ancora non sono stati ben chiariti da Amazon, individua i prodotti che il consumatore, associato al codice, ha deciso di acquistare. Non solo, gli algoritmi sono anche in grado di eliminare dal carrello virtuale i prodotti che il consumatore ha deciso di riporre nello scaffale perché non più interessato all’acquisto.

Una volta terminato l’acquisto, il consumatore si avvia all’uscita senza dover passare per una cassa. Tutti i prodotti che il consumatore ha deciso di acquistare sono finiti sul carrello virtuale Amazon e saranno pagati con la carta di credito precedentemente inserita sulla piattaforma ecommerce.

Amazon, grazie a questo sistema, punta anche ad avere una serie di dati sulle abitudini dei consumatori a cui sarà ridotta al minimo la percezione d’acquisto. Il vantaggio lato consumatore dovrebbe essere quello di risparmiare il tempo che si perde alle casse.

La vendita di prodotti (alimentari e non) attraverso la grande distribuzione funziona molto bene all’estero. In Italia, la Grande Distribuzione Organizzata ha fatto registrare lo scorso anno dei valori negativi per quanto riguarda la vendita al dettaglio di prodotti di marca, mentre vive un momento felice grazie alla vendita di prodotti no-brand, ossia prodotti venduti attraverso i discount.

Il discount, inoltre, traina la GDO a marchio italiano. Marchi come Tuo (Tuodì market e Tuodì superfresco) del Gruppo Tuo di Antonino Faranda, stanno vivendo un momento felice, forti di un brand che è in Italia da oltre 20 anni, grazie all’intuizione vincente di Faranda.

Il primo supermercato Amazon Go dovrebbe essere realizzato a breve a Seattle e sarà più che altro un test a cui potranno accedere i dipendenti dell’azienda. Ma già sono molti gli scettici che parlano di algoritmi che sicuramente non saranno in grado di individuare tutti i prodotti scelti. Non resta che aspettare per credere.