Quali sono i lavori più gettonati dai freelance europei


Mettersi in proprio è spesso una scelta obbligata da parte di chi perde il lavoro e fa fatica a trovare un’altra occupazione. Incominciare a lavorare in proprio, appunto come Freelance, è una scelta che può dare altre e maggiori soddisfazioni rispetto al lavoro dipendente. Le tecnologie digitali, a cominciare da internet, permettono oltretutto di avviare a costi bassissimi una nuova attività, così come permettono di dare visibilità mondiale ad attività che prima potevano essere solo strettamente locali, a meno di grossi investimenti pubblicitari. Lavorare come Freelance permette poi di rimanere aperti a sempre nuove opportunità di collaborazione e di avviare nuove attività e nuovi business.

Non è facile, non ci sono entrate sicure tutti i mesi, ma se i clienti sono soddisfatti, il passaparola ci porterà presto a non dover faticare per trovare nuovi ordini, fino al punto in cui magari avremo bisogno di assumere dei collaboratori, un traguardo che ci darà una enorme soddisfazione: da aver perso un lavoro, al creare addirittura noi uno, o più, posti di lavoro. L’unica accortezza, ma fondamentale, è visitare un commercialista ancora prima di iniziare, un commercialista bravo, e pianificare attentamente la forma migliore per mettersi in proprio, e farsi spiegare dettagliatamente tutte le scadenze fiscali e una stima di quello che pagherete in relazione a quanto guadagnato. Se non vi fa immediatamente un calendario dettagliato delle scadenze fiscali, e di “quanto costano”, cambiate commercialista.

Le attività più gettonate dai freelance europei sono spesso legate alle nuove tecnologie: il marketing e la comunicazione sul web sono due settori in cui si sono create tante sotto specializzazioni. Prima di tutto ci sono i webmaster, ossia chi programma siti web e blog aziendali. Parallelamente a questi ci sono i grafici, indispensabili per arricchire con immagini professionali i propri contenuti. Esistono poi gli specialisti di posizionamento sui motori di ricerca, o SEO, per ottimizzare i siti ai fini della ricerca su Google e simili, e gli specialisti SEM, ossia gli esperti della pubblicità sui motori di ricerca. C’è poi tutto il mondo della comunicazione sui social media: gli esperti di Social Media Marketing sono capaci di creare tendenze ed eventi sul web per avere, a costi relativamente ridotti, ampie ricadute positive in termini di notorietà e soprattutto immagine. Tutte queste attività richiedono un computer ed una connessione web per poter essere svolte, ma è necessario aggiornarsi continuamente per essere sempre al top della competenza sulla propria attività. Questo ci permetterà anche di offrire i nostri servigi anche ad aziende strutturate, che non hanno la possibilità di mantenere queste competenze così aggiornate all’interno. E così ci prenderemo un’ulteriore rivincita su quel mondo del lavoro che non ci ha dato le giuste opportunità.

Fonte: Business.it