Redigere un piano di marketing


La prima cosa da stabilire quando si redige un piano di marketing è naturalmente la sua struttura. Quella che noi consigliamo è composta in questo modo :
1. Sommario
2. Analisi della Situazione Interna ed Esterna
3. Sviluppo e Scelta delle Strategie di Marketing
4. Individuazione degli Aspetti Economici e Finanziari
5. Implementazione e Controllo

Nel Sommario determinerete la denominazione dell’azienda, gli scopi del piano, i mittenti e destinatari, oltre a sintetizzarne i contenuti.

Nella parte Analisi della Situazione dovrete cominciare a valutare tutti gli aspetti mercatistici, ambientali e aziendali. Dovrete quindi descrivere l’impianto progettuale in relazione ai mercati da affrontare, i prodotti da destinare e le modalità di collocamento commerciale.

Potrete poi proseguire con la quarta parte, quella degli Aspetti Economici e Finanziari. Qui le strategie dovranno essere collegate con i volumi di vendite, le opportunità di pareggio economico, i margini di contribuzione ai vari livelli di prodotto-mercato.

Per concludere un buon piano di marketing, occorre prevedere una parte di Implementazione e Controllo. Qui dovrete indicare tutti i programmi operativi per la messa in opera delle strategie – risorse tecniche, economiche, finanziarie e umane, fasi, tempi – e le modalità di controllo ritenute più adeguate per seguire i processi innescati.

Dovrà quindi essere tracciata la struttura organizzativa commerciale, le responsabilità e le vie di coordinamento.

L’ultimo consiglio è quello di prevedere anche un piano di emergenza, da utilizzare in caso di evoluzioni poco appaganti o gravi difficoltà che richiedano un intervento compiuto di riassetto.